Kayenna network - click to join 
Kayenna.net - clicca per l'ARCHIVIO NOTIZIE

A+ A A-

Articoli filtrati per data: Dicembre 2018

RUVIO FEAT. ELEONORA TOSTO ESCE IL SINGOLO “CONCEDETEMI UN GIORNO”

E’ il singolo “Concedetemi un giorno” di RUVIO, in uscita oggi 18 dicembre, ad inaugurare le produzioni di Non è mica Dischi, etichetta nata dal concorso "Non è mica da questi particolari che si giudica un cantautore". La canzone anticipa l’uscita, prevista per marzo 2019 col supporto di Noteum Srls, di due dischi, quelli di RUVIO ed Eleonora Tosto, che duettano in questo brano. “Concedetemi un giorno” sarà contenuto in entrambi i dischi.

A firmare il pezzo è RUVIO, cantautore, ingegnere e ricercatore universitario. Nel 2013 comincia a scrivere canzoni, pubblicando solo i videoclip degli inediti “Guardavo te” , “A te” (www.vesposition.com) e “Lo stesso passo” per la regia di Fabio Rao. Dal 2017 comincia a esibirsi dal vivo e con “Lo stesso passo” arriva in semifinale al Premio Pierangelo Bertoli. Milita da dieci anni nei “The Rubber Soul”, con cui partecipa a programmi RAI come “Domenica In” e “I raccomandati”. Nel 2018 è tra i finalisti della seconda edizione di Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore, il contest romano di scrittura su commissione giunto quest’anno alla terza edizione. Proprio in quell’occasione è nata “Concedetemi un giorno”, su uno spunto poetico fornito da un altro cantautore, Ivan Talarico.

A marzo vedrà la luce il suo primo album di inediti che si chiamerà come lui, RUVIO.

Eleonora Tosto è interprete ed attrice, nonché voce dei Baraonna. Laureata in filosofia col massimo dei voti, è diplomata all’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, ma anche all’Accademia teatrale e di doppiaggio Corrado Pani, diretta da Pino Insegno e Claudio Insegno, e al Saint Louis College of Music per il canto jazz. Ha inoltre una specializzazione in didattica della musica, conseguita al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma dove è iscritta al biennio di jazz.

Anche per lei l'esordio discografico è previsto a marzo, con GIRO A VUOTO, un disco da interprete in cui ha voluto coinvolgere giovani autori tra i più promettenti della nuova scena musicale italiana.

 

IL BRANO

«Un uomo solo non trova più il coraggio nemmeno di rischiare, di parlare, di lasciarsi affogare. Si perde e si ritrova – spiega RUVIO – solo nella sua fatica inutile, implora aiuto, a se stesso, per dimenticare la vertigine, l’assenza, la vista di quel confine tra la vita e il vuoto. Proprio quando decide di farla finita, in un attimo ben preciso, tutto si ricompone e si annienta in un grido: “portami a nuotare in mezzo al mare”. Il senso vero delle cose, alla fine, lo ritrova solo con un giorno di paura. La paura di volare».

 

L’ETICHETTA

Da una costola del concorso "Non è mica da questi particolari che si giudica un cantautore" il 26 giugno è nata Non è mica Dischi, etichetta discografica che, in collaborazione con Noteum Srls, funge da contenitore culturale di tutto il progetto targato “Non è mica”. Sulla scia degli obiettivi principali del concorso, Non è mica Dischi ha come obiettivo quello di diventare, con serietà ed etica professionale, un veicolo importante per la canzone d’autore e per la musica di qualità in Italia.

 

RUVIO feat. ELEONORA TOSTO – CONCEDETEMI UN GIORNO

Musica e Parole - Alessandro Ruvio

Arrangiato da Alessandro Ruvio e Nando Farina

Piano: Alessandro Ruvio

Archi: Danilo Blaiotta

Synth: Nando Farina

Sax Soprano: Nando Farina

Batteria: Alessio Sisca

Registrato e Mixato Presso Pagano Recording Plant

Produzione: Non è mica Dischi

Edizioni: Noteum

 

NON È MICA DISCHI, DIREZIONE ARTISTICA:
Nico Maraja, cantautore
Carlo Valente, cantautore
Eleonora Tosto, interprete
Daniele Sidonio, critico musicale

DIREZIONE ESECUTIVA:
Luca Iacovelli, Noteum Srls

Leggi tutto...

Presentato a Roma il libro di Nadège: top model e icona della moda degli anni 90

L’affascinante top model Nadège Dubospertus, icona della moda e musa di numerosi stilisti, ha presentato a Roma il suo libro “Strong & Chic” nello splendido ed elegante Hotel Des Époques di via Nomentana.

Nadège ha deciso in questo scritto di raccontare la donna dietro la modella e di dividere il suo percorso di vita personale e spirituale che l’ha portata ad essere la donna che è oggi: serena, realizzata e bella. Il testo rappresenta uno scrigno che racchiude preziosi consigli su come prendersi cura del proprio corpo e della propria mente. Tra i relatori presenti alla conferenza il giornalista e scrittore Ruggiero Capone, la storica dell’arte Anna Maria Cerione e il critico letterario nonché editore Andrea Menaglia. Una presentazione esclusivamente su invito rivolta a giornalisti e volti noti curata in ogni particolare dalla sociologa e presentatrice Deborah Bettega che ha accolto i numerosi intervenuti per Nadège. Attrici, attori e registi come Pino Quartullo, Gianfrancesco Lazotti, volti del piccolo e grande schermo come Alex Partexano, Elena Russo, Chiara Sani, Caterina Misasi, Pietro Bontempo, Rita Carlini e produttori come Claudio Bucci e Roberto Bessi, personaggi televisivi come Amedeo Goria, Livio Beshir e Roberta Beta, la giornalista Gabriella Sassone, l’etereo modello Roger Garth, il principe e prefetto Fulvio Rocco De Marinis, lo stylist Marco Scorza, la marchesa Giuliana Friozzi, la ballerina Cristina Sciabbarrasi, ecc. La serata è continuata fino a tardi con una gustosa cena ai tavoli della sala Versailles, stile Belle Époques dell’hotel, in cui Nadège scriveva dediche ed elargiva sorrisi disperdendo entusiasmo tra tutti i presenti.

Nadège è stata resa celebre dai più importanti stilisti, tra cui Versace, Armani, Chanel, Valentino, Dior, Christian Lacroix, Ralph Lauren, Calvin Klein e Azzedine Alaïa: all’apice del successo, ha scelto di dare priorità alla famiglia rinunciando in parte alla carriera. Adesso che i suoi tre figli sono diventati grandi, è tornata a frequentare quel mondo che l’ha resa celebre.

È anche grazie a donne come lei che l’attenzione del mondo della moda e del costume sta accendendo i riflettori sul fatto che si può essere belle, attraenti e in pace con se stesse anche “crescendo” in età.

“Strong & Chic” non è un libro che si legge e si mette su uno scaffale, bensì una sorta di guida da consultare spesso per mettere in pratica un modello di vita quasi perfetto!

Deborah Bettega

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS